• 2c

11 Aprile 2017

Le tentazioni pasquali: gli effetti benefici del cioccolato secondo la scienza

Le tentazioni pasquali: gli effetti benefici del cioccolato secondo la scienza

Pasqua si avvicina e di conseguenza anche l’annuale abbandono alle lusinghe del Cibo degli Dei, il cioccolato! Tuttavia, molti studi hanno dimostrato che il cacao e il cioccolato fondente esercitano numerosi effetti benefici sulla nostra salute: il consumo di cioccolato è stato associato a una migliore salute cardiovascolare, a una ridotta pressione arteriosa, ma anche a effetti benefici a livello cognitivo collegati a un minore rischio di demenza senile e perfino a riduzioni del BMI, ovviamente a condizione di un consumo moderato e ragionevole.

Le evidenze circa le proprietà del cacao e del cioccolato fondente sono da attribuire a numerose ricerche condotte negli ultimi vent’anni. Lo spunto per indagare questo alimento e i suoi effetti sulla salute proviene da alcuni studi e osservazioni fatti su popolazioni indigene del Centro America in cui si trovò che alcuni benefici in termini di salute, in particolare l’efficienza del flusso sanguigno e la protezione contro l’ipertensione, erano correlati al loro elevato consumo di cacao.

Il cacao contiene alti livelli di polifenoli, i composti attivi responsabili per gli effetti benefici sulla salute. Secondo il Professor Scapagnini, esperto di sistemi biologici dell’invecchiamento e nutrizione funzionale, il cacao è un alimento importante nella prospettiva della cosiddetta positive nutrition, ossia l’idea secondo cui la nutrizione può agire non solo in termini di prevenzione, ma anzi potenziare la salute agendo come segnale per l’attività genica.

I polifenoli contenuti nel cacao sono stati correlati con la modulazione della risposta all’ infiammazione grazie alla loro capacità di tenere sotto controllo l’attività delle citochine pro-infiammatorie e di conseguenza i processi biochimici correlati. I polifenoli sono anche considerati efficaci sostanze antiossidanti, in quanto, secondo la ricerca, possono proteggere i lipidi dal danno ossidativo. L’infiammazione e l’ossidazione sono processi chiave coinvolti con le condizioni degenerative legate all’invecchiamento: numerosi studi hanno investigato infatti gli effetti del consumo di cacao in relazione a condizioni patologiche, trovando che può ridurre il rischio di sviluppare patologie croniche e può contribuire a migliorare le funzioni cognitive.

Grazie al contributo della ricerca, quindi, possiamo pianificare un consumo ragionevole di cioccolato (preferibilmente fondente con un’alta percentuale di cacao) che può giovare alla nostra salute attuale e futura e allo stesso tempo soddisfare le nostre tentazioni palatali.

 
dfmedicalogo50

Df Medica Oone Srl • Via Pasubio 22, 24025 Gazzaniga • Bergamo• Italy• VAT n.IT02773630161
Tel. +39 035 7177011• Fax +39 035 72 0881

Press enter to search